Mobilità - numero 39 anno 7 - 2005


Visita anche:

HandyLex.org

Superando.it

Agevolazioni

Gli autosconti di Francesco Smerghetto

Chevrolet Matiz

Per le persone con disabilità gli incentivi all'acquisto di un auto non si esauriscono con i contributi statali. Molte Case automobilistiche prevedono infatti un trattamento di favore per i portatori di handicap, ai quali vengono riservati vantaggi di natura economica ed altre agevolazioni. In questo dossier, frutto di una nostra indagine, vi proponiamo le opportunità più interessanti.

Abitare

Mi rifaccio la casa di Sophie Corbetta

La propria casa è l'ambiente che si sogna accogliente. Può però diventare inospitale quando la mobilità di chi la abita viene compromessa e sorgono nuove esigenze. La nostra collaboratrice, progettista con una grande esperienza nel campo dell'accessibilità, ci fornisce alcuni suggerimenti pratici per pianificare con successo la riconversione di una abitazione inadeguata in un luogo funzionale e piacevole.

Stabilimenti balneari

Stessa spiaggia, stesso mare di Fabrizio Mezzalana

una carrozzina sulla passarella di una spiaggia

Da oltre tre lustri esistono disposizioni che dovrebbero garantire anche alle persone con difficoltà motorie l'accesso ad uno dei beni più apprezzati della nostra penisola: il mare. Rispettare e far rispettare la normativa non basta. Spesso bisogna anche trovare soluzioni semplici per favorire al meglio l'accessibilità delle spiagge e degli spazi di servizio.

Cattive prassi

Una storia dimenticata

Ripeschiamo dal dimenticatoio la triste vicenda del Thalidomide, il farmaco che tra la fine degli Anni Cinquanta ed i primi Anni Sessanta provocò tante malformazioni gravi nei neonati. Sarebbe ancora più facile dimenticarla e scordarne gli insegnamenti se non ci fosse la testimonianza fisica, spesso orgogliosa e positiva, delle persone thalidomidiche.

Varchi elettronici

Farsi riconoscere di Carlo Giacobini

I varchi elettronici, vigili silenziosi dei nostri centri urbani, sono degli strumenti molto efficaci. Hanno però un difetto: non vedono le eccezioni. Alle persone disabili, pur in possesso di contrassegno, vengono così elevate contravvenzioni che vanno pagate o contestate con non pochi disagi. Come è stato affrontato il problema? E, soprattutto, c'è una soluzione definitiva?

Cinema e letteratura

Una scelta personale di Antonio Tripodi

Locandina del film Mare dentro

L'inquietante storia di Terry Schiavo, nella quale sono intervenute dinamiche che hanno contribuito a complicare ulteriormente una vicenda esistenziale umanamente irrisolvibile, ha riacceso in tutto il mondo il dibattito sull'eutanasia. Non c'è nulla di più difficile da affrontare che i temi etici e soprattutto farlo senza avanzare risposte definitive. Ognuno matura le proprie idee e le proprie scelte. Anche il cinema se n'è occupato. Vediamo come.

Opinioni

Va tutto bene?

La qualità dei servizi che vengono erogati dagli enti pubblici alle persone con disabilità non è poi così inadeguata come la si dipinge. È l'opinione di un nostro Lettore, che nei nostri articoli vede toni un po' troppo critici e disfattistici. La risposta del Direttore.

Articoli non in linea

Novità per il patentino
Nel numero 33 di Mobilità avevamo evidenziato come l'introduzione del patentino per la guida dei ciclomotori, utile strumento per favorire la sicurezza stradale soprattutto presso i minorenni, finisse per costituire un ostacolo per gli anziani e i disabili, conducenti di miniauto, per i quali il patentino diventa obbligatorio dal primo luglio 2005. Ci sono novità in vista, ma non sono molto positive.

Arte da toccare
In un museo d'arte l'assenza di barriere architettoniche non è sempre garanzia di accessibilità totale: una persona con deficit visivi gravi non riuscirà comunque ad apprezzare le opere esposte. A questo problema c'è una soluzione innovativa: per scoprirla ci rechiamo a Bologna e visitiamo un museo molto particolare, nel quale possiamo toccare le trasposizioni tridimensionali di alcuni celebri dipinti.

Ultimo aggiornamento:
23 novembre 2005